loading
  • Da gennaio 1999 sui principali mercati europei
  • Il più grande veicolo commerciale Opel
  • Nuova generazione presentata nel 2019

                                                                                      

Opel Movano, 20 anni di successiMilano – Con circa 330.000 esemplari venduti in Europa da Gennaio 1999, 170.000 unità della generazione attuale, Movano è da 20 anni a questa parte uno dei veicoli commerciali più venduti della sua categoria e il più grande della gamma Opel. Presentato in anteprima al Salone di Hannover nell’Autunno del 1998 e commercializzato all’inizio dell’anno seguente, copre da allora con successo la presenza della Casa tedesca nel segmento dei veicoli commerciali, di massa complessiva compresa tra 2,8 e 3,5 tonnellate e dei veicoli industriali con le versioni da 4,5 tonnellate introdotte nella generazione attuale.

La prima serie era già disponibile in 12 versioni base con 3 differenti misure di passo e lunghezza e 3 diverse altezze del tetto. Era ottenibile con carrozzeria furgone, combi e cassone fisso con cabina singola e doppia, nonché in una versione autotelaio cabinato capace di accogliere un'ampia varietà di carrozzerie speciali. Due le motorizzazioni previste: un diesel da 80 CV (59 kW) e un turbodiesel a iniezione diretta da 115 CV (84 kW).

Con 3 diverse lunghezze (4.890, 5.390 e 5.890 mm) e 3 altezze del tetto (2.250, 2.490 e 2.720 mm), il furgone era in grado di rispondere a un gran numero di esigenze specifiche della clientela. A seconda della misura del passo e dell'altezza del tetto, la capacità di carico variava da un minimo di 7,7 a un massimo di 13,9 metri cubi e la portata da 1.000 kg a 1.700 kg. Le porte posteriori a battente e la porta laterale scorrevole, sul lato destro, permettevano di caricare pedane di tipo normalizzato utilizzando un carrello elevatore.

Il restyling del 2003

Quattro anni dopo, al Salone Amsterdam del 2003, debuttava una versione parzialmente rinnovata di Movano che si distingueva per una estetica leggermente differente, una ancora più ampia gamma di versioni, due nuovi motori turbodiesel common-rail (2.5 CDTI da100 CV e 3.0 CDTI da 136 CV) e telaio ulteriormente migliorato con l’adozione di ABS e di frenata assistita. Il comfort, la funzionalità e l’ergonomia della cabina di guida erano stati migliorati intervenendo sui sedili, inserendo nuovi vani porta-oggetti e montando un nuovo selettore del cambio tipo joystick posto sulla nuova plancia strumenti.

Insieme all’efficienza dei motori, il cambio a 6 marce (una novità in questo segmento di mercato) e i tagliandi di manutenzione programmata ogni 40.000 chilometri oppure ogni due anni contribuivano a contenere i costi di gestione. La dotazione a richiesta comprendeva sensori di parcheggio, controllo della velocità di crociera, computer di bordo e antifurto.

Seconda serie nel 2010

Nella Primavera del 2010 venne presentata la seconda serie di Opel Movano riconoscibile esternamente per il frontale ridisegnato e la cabina di guida allungata di 5,7 centimetri. La gamma era la più ampia del mercato dei veicoli commerciali.

Movano era infatti disponibile in versione furgone (in 4 lunghezze e 3 altezze di tetto), telaio a cabina singola o doppia, pianale cabinato e minibus, ma soprattutto era predisposto per conversioni e allestimenti speciali, alcuni dei quali (cassone fisso e ribaltabile) erano disponibili franco fabbrica. Per la prima volta poi Movano era disponibile anche in versione a trazione posteriore.

Una nuova famiglia di 4 cilindri Diesel common-rail di 2,3 litri assicurava prestazioni elevate e bassi consumi ed emissioni. Tutti i motori erano abbinati di serie a un cambio manuale a 6 marce velocità, mentre i due motori più potenti potevano essere equipaggiati con il cambio automatizzato Easytronic.

Sicurezza e connessione in primo piano

La terza serie di Opel Movano è storia di questi giorni. Il nuovo modello è dotato di numerosi sistemi e tecnologie di assistenza alla guida pensati per rendere la vita lavorativa più sicura e più piacevole. Tra questi spiccano la telecamera posteriore, che permette a chi guida di tenere sempre tutto sotto controllo e funzioni come l’Allerta angolo cieco e l’Allerta in caso di superamento involontario dei limiti di carreggiata che aumentano la sicurezza anche degli altri utenti della strada. Non manca una particolare attenzione per connettività e infotainment con sistemi compatibili con Apple CarPlay e Android Auto e dotati di schermo touch da 7 pollici particolarmente sensibile.

L’attuale serie di Opel Movano è disponibile in più di 150 versioni realizzate in fabbrica che comprendono furgoni, telai, pianali, combi, cassoni fissi, ribaltabili e furgonature gran volume. 

«Il nuovo Opel Movano è il compagno di lavoro perfetto ed è ideale per chi lo usa a scopo commerciale. Per questo motivo i responsabili dello sviluppo hanno ottimizzato ulteriormente il veicolo, con l’obiettivo di renderlo estremamente efficiente. Lo si vede chiaramente nei numerosi sistemi e tecnologie di assistenza alla guida, nella migliore ergonomia e nei tanti vani portaoggetti presenti» dice Tobias Stöver, Opel LCV Group Manager. «Con Movano portiamo avanti in modo coerente la nostra strategia di crescita nel settore dei veicoli commerciali. Insieme a Vivaro, presentato di recente, e a Combo Cargo, lanciato con grande successo, offriremo la gamma di veicoli commerciali più giovane sul mercato, posizionandoci in modo ancora più solido come il marchio tedesco e affidabile di veicoli commerciali rivolti a tutti».

Torna all'inizio